Modalità di accesso

Accesso informale (assenza di controinteressati)
Viene esercitato mediante richiesta, anche verbale, all’ufficio della segreteria. Responsabile dell’accesso è il dirigente scolastico o il funzionario incaricato.
Per poter ottener l’acceso all’atto, il richiedente deve
a) indicare gli estremi del documento oggetto della richiesta o gli elementi che ne consentano l’individuazione
b) specificare e, ove occorra, comprovare l’interesse connesso all’oggetto della richiesta
c) dimostrare la propria identità e, ove occorra, i propri poteri di rappresentanza del soggetto interessato .

La richiesta viene esaminata immediatamente e senza formalità, nell’ambito dell’orario di ufficio, presso la segreteria della scuola.

cassettiera

 

Accesso formale
Viene esercitato tramite richiesta scritta su modulo predisposto dalla scuola.

bullet12  Entro 30 giorni dalla presentazione della richiesta la scuola è tenuta a rilasciare copia conforme dei documenti richiesti.


bullet12  Qualora la richiesta sia irregolare l’Amministrazione, entro 10 giorni, ne dà comunicazione al richiedente (con raccomandata con avviso di ricevimento o altro mezzo idoneo a comprovarne la ricezione). Nei primi due casi il termine del procedimento ricomincia a decorrere dalla richiesta corretta.
Sono ammesse anche richieste via posta elettronica certificata.


bullet12  Il responsabile del procedimento di accesso formale è il Dirigente scolastico, il Direttore dei Servizi Generali e Amministrativi o il dipendente delegato, competente a formare il documento o a detenerlo stabilmente.


bullet12  Soggetti che esercitano il diritto di accesso
All’atto di presentazione dell’istanza, il richiedente deve esibire preventivamente un valido documento di identificazione Nel caso in cui il richiedente deleghi un rappresentante legale quest’ultimo deve produrre idoneo titolo che attesti il proprio potere rappresentativo.


bullet12  Accoglimento della richiesta di accesso
L’accoglimento della richiesta di accesso è subordinato alla previa verifica da parte del responsabile del procedimento: a) della legittimazione ad esercitare l’accesso; b) dell’esistenza di un collegamento tra il documento richiesto e la posizione del richiedente; c) della non ricorrenza di ostacoli tassativi ai sensi della all’art. 24 della L. n. 241 del 1990 e dell’art. 2 del D. M. n. 60 del 1996 (che disciplina le categorie di documenti inaccessibili, in ambito scolastico, per motivi di riservatezza di individui terzi, gruppi , imprese);d) della presenza di eventuali contro interessati.
I documenti per i quali è consentito l’accesso non possono essere asportati dal luogo in cui sono stati dati in visione, anche per l’estrazione di copia, o comunque alterati in nessun modo.

Tenuto conto della tutela della riservatezza dei dati personali, sono oggetto di esclusione dall’accesso
1) i documenti inseriti nel fascicolo personale dei singoli dipendenti o degli alunni riguardanti la vita privata e le condizioni personali degli stessi
2) i documenti riguardanti lo stato di salute dei dipendenti o degli alunni
3) accertamenti medico-legali e relative documentazioni
4) pareri legali richiesti dall’Amministrazione

Sono oggetto di differimento all’accesso i seguenti documenti:
5) i documenti relativi ai procedimenti disciplinari del personale e ad altri procedimenti di carattere sanzionatorio fino alla conclusione dei relativi procedimenti
6) gli elaborati degli alunni fino al completamento della correzione da parte del docente e relativa consegna alla classe, nei tempi stabili
7) i registri dei docenti nei periodi di valutazione
8) i verbali dei consigli di classe ed il registro generale dei voti durante i periodi di valutazione
9) gli atti e i documenti relativi a procedure di gare di appalto, fino all’aggiudicazione
10) tutte le esclusioni previste dall’art. 24 della Legge 241/90 e successive modifiche, dal D.M. 1996 n. 60.


bullet12  Rilascio copie
Nel momento in cui la domanda di accesso è accolta, l’interessato può consultare od estrarre copie del documento dichiarato accessibile.
Qualora un documento si riferisca contestualmente a più persone, l’accesso, mediante esame ed estrazione di copia, è consentito limitatamente al documento che si riferisce al soggetto richiedente, anche mediante copertura delle parti del documento concernenti persone diverse dal richiedente.


bullet12  Rimborso spese di riproduzione e dei costi di notifica
Il rilascio di copia del documento è sottoposto al pagamento di un importo:
• € 0,25 a facciata A4 per documenti che non necessitano copertura di dati di altri soggetti
• € 0,50 a facciata A4 fronte/retro o formato A3 per documenti che non necessitano copertura di dati di altri soggetti
• per documenti che necessitano di copertura di dati di altri soggetti il costo è raddoppiato per ciascuna facciata interessata.
Qualora la richiesta di accesso agli atti comporti la notifica ai contro interessati, sono ada aggiungere i costi necessari alla notifica a contro interessato; tali importi, comprensivi delle spese postali e dei costi amministrativi, sono a carico del richiedente l’accesso
Il pagamento è effettuato tramite versamento sul conto corrente postale dell’Istituto, prima del ritiro delle copie.

bullet12  Ricorsi alla Commissione per l’accesso ai documenti amministrativi e al TAR

Qualora la richiesta di accesso sia stata respinta l’interessato può proporre ricorso alla Commissione per l’acceso di cui all’art 27 della Legge 241/90.e/o al Tribunale amministrativo regionale.

Search

PON

PNSD

Comunicati

Visite al sito

Today1498
Yesterday2014
This week1498
This month34998
Total1427458

Visitor IP : 3.227.3.146 Visitor Info : Unknown - Unknown Monday, 18 November 2019 17:32

Who Is Online

Guests : 46 guests online Members : No members online
Powered by CoalaWeb
Free business joomla templates